Le Sale

Mille anni di storia continuano a vivere nelle splendide sale interne e negli spazi esterni del Castello di Limatola.

Lasciati incantare dalla magia di questo luogo.

 

Salone delle Feste

Il palazzo signorile si apre sulla loggetta esterna con l’ampio Salone delle Feste che nelle sue volte è arricchito dagli affreschi di Antonio Marotta, un decoratore minore della Maddaloni del Settecento.

Gli affreschi furono voluti da Virginia Gambacorta e presentano un’Allegoria della Fede e le Quattro Stagioni. La Sala, oltre che ideale per il rito civile, può essere utilizzata anche per eventi.

La Terrazza del Tolentino

Magico e unico il taglio della torta sulla Torre del Tolentino, detta anche Torre Alta. Da qui il panorama è strabiliante.

La valle sottostante, solcata dal fiume Volturno tra il massiccio del Taburno, il monte Maggiore e i monti Tifatini, appare nitida. L’atmosfera che si respira è permeata di magia.

La Corte Alta

Tutto il palazzo signorile si dispiega intorno alla Corte interna sulla quale si affacciano le camere, la piccola Chiesa e le vecchie cucine.

Un affresco della Madonna del Consiglio, del tardo Trecento, alloggia nella parte alta della corte. Oggi, grazie ad un sistema di copertura moderno, è sede ideale per dopocena musicali.

La Sala Museo Garibaldi

La Sala Museo Garibaldi è ideale per suggellare la vostra unione mediante il rito civile. Essa può anche essere usata per qualsiasi tipologia di piccolo evento.

Il Museo Garibaldi, allestito nella prima stanza della Foresteria, è un museo unico nel suo genere e accoglie una serie di riproduzioni, incisioni, immagini e cartine storiche che illustrano la Battaglia del Volturno del 1860 che vide la vittoria dei Garibaldini.

La Corte Bassa

La Corte Bassa, nel Medioevo luogo in cui venivano ricevuti gli  ospiti nobili, oggi è utilizzata per accogliere gli sposi con un aperitivo di benvenuto. Inoltre dalla Corte Bassa si accede al Ristorante à la carte “Le Scuderie” e alla Reception.

Dopo aver varcato il portone principale è possibile notare sulla sinistra l’antica Ara del Procuratore Romano Tito Severino Vittore rinvenuta nella cinta muraria del Castello e di fronte l’immenso scalone che si snoda in due rampe opposte.

La Sala Canelli

Sala di nuova costruzione luminosa e con struttura di ampio respiro che ripropone al suo interno la configurazione di una piazza. È intitolata agli ultimi proprietari del castello, la famiglia Canelli, prima degli attuali Sgueglia.

La Sala, con una capienza di oltre 300 posti, presenta nella decorazione delle volte, la rassegna storica iconografica degli stemmi di tutte le famiglie che hanno lasciato traccia al Castello di Limatola.

L’Anfiteatro

I buffet estivi sono allestiti nell’Anfiteatro e sul palchetto attiguo al quale si accede mediante un ponticello che attraversa un suggestivo corso d’acqua.

L’Anfiteatro è il luogo perfetto per celebrare i tuoi momenti magici, accompagnati dal tepore primaverile. Le naturali luci e la cornice del Castello ne esaltano i preziosi dettagli.

Prenota il tuo appuntamento